il demonio

Riflettiamo insieme sulle Divinità  e sul loro culto

Moderatore: CONGREGA

Avatar utente
Chamo
CERIMONIERE
CERIMONIERE
Messaggi: 726
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

il demonio

Messaggioda Chamo » 01/02/2007, 17:44

La tendenza attuale degli ecclesiastici, ? quella di non credere al demonio: queste parole le ho ascoltate non molto tempo tempo fa dalla bocca di un monsignore che parlava, appunto, delle nuove tendenze culturali in ambito ecclesiastico. Credo si riferisse a quell'aspetto che da sempre il demonio ha rivestito: questo va a sommarsi al gia imperante materialismo ideologico che tanto stride con il dogma.
Anche io personalmente, parlai con un prete a proposito del demonio, e notai in lui un forte distacco ad ammetterne l'esistenza, e quando tocco il tema degli "invasati" "posseduti", liquid? il tutto con un semplice......." quei poveretti sono da curare in psichiatria".
Sappiamo bene che nel 98% dei casi di possessione, la realt? riguarda malattie mentali, ma rimane sempre un 2% per il quale non servono ne medici ne psichiatri. Non voglio certo trattare qui la definizione che ognuno di noi da al "demonio", o forza negativa, certo ? che una cos? scarsa considerazione da parte della chiesa, di un demonio che per secoli ha imperato ed ha sortito gli effetti più disparati, lascia quantomeno perplessi. Allo stesso tempo si sa che negli archivi vaticani, sono conservati documenti e complete documentazioni riguardanti il demonio stesso, in relazione ad esorcismi effettuati su persone.
Quindi cosa c'? che non va? Esiste o no?
Perch? stravolgere il significato di un racconto come quello di Harry Potter? Ricercare in nome della salvezza dell'anima, cio che solo con l'accanimento a senso unico, e la volontà quasi fondamentalista, possiamo trovare: devianti segni di un demonio dall'incerta esistenza............con questa metrica troveremo che anche Nonna Papera era una strega.......e che dire di Clarabella? .........ma sono segni certi, o segni volutamente trovati da chi non vedrebbe altro che quelli?
E qui si ritorna alle incomprensibili "manovre" attuate dalla chiesa....perchè? Certo, la chiesa non ha mai fatto niente per niente, nulla ? scaturito dalle decisioni e concilii senza che fosse mirato a questo o quel risultato. Ed il nostro discorso potrebbe estendersi anche ad un'altro argomento piuttosto attuale....l'esistenza di altre civilt? nello spazio. La chiesa ufficialmente nega o non si pronuncia, ma se non ricordo male, nel Vecchio Testamento, il Salmo 23 ne parla in maniera esplicita e senza possibili fraintendimenti, ammettendone chiaramente l'esistenza: ed ancora una volta che dire?
Credo che la chiesa stia seguendo la strategia del Dubbio: ne s? ne no..forse NI!!!

chamo
Chamo
...no juegues con la oscuridad si quieres salir victorioso.....

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Hermete » 03/02/2007, 22:54

Chamo, non so che dirti perchè gli ecclesiastici che conosco io non negano l'esistenza del demonio.... anzi!!!

Spesso persino il papa, nei suoi discorsi, lo si sente mettere in guardia dalle tentazioni.... come possono negare una figura cos? di "spicco" di una religione che si basa sulla perenne lotta tra bene e male?

Non era forse Ges? che veniva tentato dal diavolo, per tre volte se non ricordo male..... Oddei ora non ricordo più la Bibbia (per fortuna o purtroppo?!?!)!

Spesso non negano l'esistenza del demonio, ma liquidano discorsi relativi ad esso... un p? per paura, un p? per ignoranza... un p? perchè ? peccato e si deve parlare di quanto sia bello il loro Dio.

Diversi sono i idscorsi riguardanti le possessioni (di cui si potrebbe aprire un post a parte!!), certo che la maggior parte di esse sono considerate patologie mentali e una minima percentuale sono discutibili... ma la trovo una cosa giust? la diffidenza di moltoi casi riscontrati.

Avatar utente
Chamo
CERIMONIERE
CERIMONIERE
Messaggi: 726
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Chamo » 03/02/2007, 22:57

E' verissimo che mettono in guardia dalle tentazioni, ma apertamente tu dimmi quante volte hai sentito un monsignore o un prete parlare del Diavolo?
Svicolano, non dicono, non ammettono e se lo fanno, si limita a 2 parole: sarai daccordo almeno nel dire che la strategia del dubbio ? comunque dilagante.

........non dimentichiamoci che la più grande astuzia del demonio ?......
convincere tutti che lui non esiste!

(mi sta anche simpatico....sto diavolaccio)

chamo


ps: concordo nell' aprire eventualmente una discussione sulle "possessioni", ma trattandosi di argomento cos? delicato aspetterei la completa adesione dei mod e degli admin, oltre ai consilii auctores.
Chamo
...no juegues con la oscuridad si quieres salir victorioso.....

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Hermete » 03/02/2007, 22:57

Si ? vero che preferiscono svicolare, dico solo che le persone che conosco io non negano l'esistenza del demonio preferiscono semplicemente non parlarne!

Diciamo che ne parlano se gli si fanno delle domande!

Preferiscono menzionarlo a livello storico anche perchè se ne parlano in termini attuali tutta la societ? sarebbe in preda al demonio (per loro!!) e sanno anche che la societ? prima o poi, sentendosi stanca nel sentirsi dare della corrotta, si rivolterebbe!

Meglio il silenzio?!?

Avatar utente
Chamo
CERIMONIERE
CERIMONIERE
Messaggi: 726
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Chamo » 03/02/2007, 22:58

Io sono dell'idea che sia meglio il silenzio, se al suo posto devono essere raccontate storie non vere.
Almeno nel silenzio non si hanno gli imput che generano il dubbio ed il malinteso!
Se una cosa ? da dire, la si dica per quella che ?; si dovrebbe considerare che la persona che si aspetta una risposta, non ? sempre cos? sprovveduta o inesperta come si pu? credere per il fatto che ponga domande. Rispetto sta anche nel non sottovalutare l'interlocutore, quindi una risposta esaustiva o il silenzio, credo siano le uniche due possibilit? che tengano conto del rispetto.

chamo
Chamo
...no juegues con la oscuridad si quieres salir victorioso.....

Mag
Civites
Civites
Messaggi: 40
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Mag » 03/02/2007, 22:59

no..non capisco..allora i preti esorcisti che cosa credono?
sono loro i primi a dire che ci sono i casi di POSSESSIONE DIABOLICA, e non capisco..esistono allora 2 fazioni di preti? coloro che credono nel diavolo, che sono gli esorcisti e coloro che non credono?
allora diciamo le cose come stanno..che il diavolo ? stato inventanto dalla chiesa per giustificare il male.. eh eh anche gli atti sessuali tra loro ? colpa del diavolo..jmhmm scusate, per giustificare la lussuria, la gola, l'invidia, l'accidia ecc INSOMMA TUTTI VIZI o melgio PECCATI CAPITALI A CUI LA CHIESA STESSA NON POTEVA ACCEDERE....e te li l? il diavolo...
e quindi magari in questo caso i preti non credono nell'esistenza del diavolo come spirito? fatto sta il diavolo o male o ecc ecc c'? e lo vediamo tutti i giotni..i diavolo ? il male e la cattiveria dell'uomo in se..non ci sono mazzi.cmq
tornando in tema..
poi ci sono i preti che credono nelle possessioni diaboliche che secodni la scienza sono le crisi epiletti che non si spiegano con la conoscenza del linguaccio aramaico..mah..oppure secondo il paranorlmale queste possessioni diaboliche, sono altro che la possessioni da parte delgi spiriti erranti che non hanno trovato pace che si impossessano dei corpop umano DEBOLE..
questa direi che sia las spiegazione del diavlo inventato dalla chiesa..
(mi ? venuta 1 idea che poi poster?)

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Hermete » 03/02/2007, 23:01

sono loro i primi a dire che ci sono i casi di POSSESSIONE DIABOLICA, e non capisco..esistono allora 2 fazioni di preti? coloro che credono nel diavolo, che sono gli esorcisti e coloro che non credono?


Allora i preti credono nell'esistenza del demonio, non potrebbe essere altrimenti perchè senn? cadrebbe il concetto di male che volente o meno, ? uno dei cardini della chiesa cattolica in quanto non potrebbe esistere il bene altrimenti, e quindi non si potrebbe professarlo.

Il punto ? che pur credendo nell'esistenza del demonio i preti vanno con i piedi di piombo nell'affermare che le possessioni diaboliche siano vere, o meglio loro stessi pre prim i dichiarano che una minima percentuale delle possessioni dichiarate siano da ritenersi reali... non so perchè usino questa reticenza, forse perchè non vogliono fomentare eventuali isterie di massa, cosa certa ? che trattano con altrettanta diffidinza le manifestazioni della Madonna o di altri santi, che molti fedeli raccontano!

allora diciamo le cose come stanno..che il diavolo ? stato inventanto dalla chiesa per giustificare il male..


Non sono completamente d'accordo, o meglio, trovo la frase incompleta nel suo significato (logicamente a mio parere )

Il demonio ? stato si creato per dare un volto al male e quindi mettere una figura in contrapposizione al Dio cristiano, e stilare una serie di leggi in modo che la volontà e la libert? della persona fosse controllata: o sei come noi vogliamo o sei un peccatore!

E poi non dimentichiamo che la chiesa ha dovuto surclassare il paganesimo fondendolo con la sua concezione di male, demonizzando alcune figure pagane (ma anche santificandone altre!!).
Vedremo quindi la sorprendente somiglianza che unisce i connotati del diavolo cristiano e il dio Pan....

Lexia_Blade
Civites Fidelis
Civites Fidelis
Messaggi: 188
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Lexia_Blade » 03/02/2007, 23:02

La chiesa ? una sorta di calderone di fazioni diverse con punti predominanti diversi.
Il demonio degli eclesiastici ? nella maggior parte dei casi un freno ad atteggiamenti che per partito preso la curia giudica inappropriati. In poche parole "Non fare questo perchè ? demoniaco" "Non fare questo perchè ? come richiamare il diavolo".

Fino a mezzo secolo fa quando la cultura era una risorsa limitata a pochi e la massa era di conseguenza maggiormente influenzabile era facile controllare "i comportamenti altrui" con queste minacce di un demonio dai mille volti e dai mille usi.
E questo ? il demonio della maggior parte dei cristiani, laici e non.

Poi c'? da analizzare un'altro aspetto, più inerente al post.
La religione cristiana purtroppo negli anni ? diventata una sorta di poesia imparata a memoria per gli eclesiastici stessi. La maggior parte di loro non si interroga sulla vera natura del demonio perchè le risposte e alle volte le stesse domande altererebbero uno stato di pacato equilibrio che questi "sacerdoti" hanno creato intorno a loro.
Coloro che invece sono stati sia per costrizione che per libera scelta portati a farsi simili domande sono stati "dannati dal dono della conoscenza" una volta che tu sai del demonio, il demonio sa di te, cos? mi disse un prete esorcista conosciuto per puro caso nei miei anni toscani, ecco perchè molti evitano persino di parlare del demonio.

LightShadow
Civites Aurum
Civites Aurum
Messaggi: 360
Iscritto il: 15/01/2007, 20:13

Messaggioda LightShadow » 03/02/2007, 23:02

Ormai oggi la figura del demonio mi sembra vista più come un modo per definire il male dal punto di vista Cristiano (una specie di metafora).
Ma se devo parlare di esperienze personali, il gruppo di Cristiani che ho frequentato per un periodo di tempo (non l'avessi mai fatto...), parlavano del demonio come fosse una creatura realmente esistente, il famoso diavoletto con i cornini, la codina a triangolo e il forcone 0.O...
Sembrava fosse un'ossessione per loro, lo vedevano ovunque...Ma questo ? fanatismo per come la vedo io...

Ho parlato invece con un prete il quale mi diceva che il demonio esiste, ma non sotto forma di creatura reale, ma come tentazioni e male, una metafora come ho detto prima.

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 03/02/2007, 23:03

se non ricordo male questo secolo,secondo le enunciazioni mariane questo ? il secolo di Satana..la televisione come uno dei mezzi principali per confondere l'uomo..
Devo dire che ci riesce benissimo!
Anchio ho notato che si tende a non ammettere l'esistenza del Diavolo,e alcuni cardinali annessi alle pratiche di esorcismo e studio del fenomeno satanista,dicevano:"Non ammettere l'esistenza di un'entità opposta a Dio ? semplicemente stupido,? chiaro che se non ci fosse non ci sarebbe equilibrio.
Inoltre il non credere,significherebbe non preoccuparsene e fare il suo stesso gioco."
Secondo questa persona di cui non ricordo il nome,il "Diavolo" si sarebbe insinuata nel cuore del Vaticano stesso...anche se non ci si crede ? palese la politica svolta da questa...
Penso anche che sia un modo per cancellare quella parte di storia dove si bruciava gente perchè indemoniata o annessa a lui..anche per comodo quindi.
Io personalmente ci credo,magari non avr? le sembianze che i cristiani gli hanno dato ma la parte oscura ? comunque in ognuno di noi!
Hermete...in fondo ? un male che tu non ricordi la Bibbia,? un libro sacro come un'altro..? cultura generale...^^vai a ripassare;*


Torna a “Il Pantheon”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite