Giano

Riflettiamo insieme sulle Divinità  e sul loro culto

Moderatore: CONGREGA

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Giano

Messaggioda Hermete » 30/01/2007, 19:10

GIANO

Immagine

Questa divinit? non aveva corrispondenti nella mitologia greca, ma era il più antico degli Dei italici e romani, era la prima divinit? che veniva invocata nelle preghiere ancora prima di Giove.
Una tradizione romana lo vuole come un re che si era insediato sul Gianicolo trasformandosi in seguito nel Dio del principio.
Giano era l?iniziatore di ogni cosa infatti dal suo nome deriva Januarius (Gennaio), il primo mese dell?anno, il primo giorno di gennaio veniva dedicato alla festa del dio.
Era il simbolo dell'ambivalenza universale colui che contempla ogni opposto, infatti veniva raffigurato con due facce anche per questa sua caratteristica.
? considerato anche come una divinit? marina in quanto sarebbe stato il primo dio di Roma giunto per mare dalla Tessaglia.
Da questo deriva la credenza che fu l'inventore delle navi e il protettore viaggi attraverso di esse.
Si riteneva inoltre che avesse il potere di far zampillare dal terreno delle sorgenti.

Ma Giano era definito anche padre di tutti gli uomini, della Natura e dell'Universo divenne signore della vite e del grano e segn? il punto di congiunzione dell?una e dell?altra.

Il suo nome evoca la porta (dal latino ianua), infatti presiedeva alle porte, sorvegliava tutto ci? che stava all'interno della citt? o della casa, non perdendo per? di vista quello che accadeva all'esterno, e quindi anche per questo era rappresentato con due facce. La sua effige per questo veniva posta ad ogni ingresso.

La prima preghiera era rivolta a lui quando si intraprendeva una attivit? nuova.

Giano, che proteggeva anche il concepimento e la nascita, principio della vita individuale.

A lui era dedicato un tempio a Roma presso il Foro il quale doveva rimanere aperto in occasione di guerre (a est e a ovest) e chiuso in tempo di pace.
Il fatto di aprire le porta era per far uscire i soldati indicando cos? che i guerrieri della citt? marciavano nella giusta direzione.


Hermete

follettinakiara
Civites Aurum
Civites Aurum
Messaggi: 369
Iscritto il: 20/01/2007, 19:57

Messaggioda follettinakiara » 03/02/2007, 23:16

Rappresenta anche il tempo,guarda avanti e indietro.Gennaio ? il prima mese dell'anno e chiude quello vecchio.
d E' una divinit? particolarmente venerata nella zona dei castelli...una sorta di Zeus bicefalo,molti sono i miti che parlano di lui e Diana.
Tra le divinit? italiche ? molto poco raffigurato..dopo il medioevo, nell'arte figurativa sparisce.(vedi le rapp. dei mesi).

Nei castelli c'era un tempio dedicato a Giano,dove ogni anno il sommo sacedote veniva sostituito.
Questo sacredote aveva un grande potere e a Roma questo era pericoloso,quindi era necessario toglierlo di mezzo definitivamente,sapete come?
Il candidato,si intrufolava nel tempio e lo uccideva..un metodo un p? cruento non vi pare?
Perquanto riguarda il mito,in Italia quando giano regnava sovrano sopraggiunge nella penisola una vecchia conoscenza,Cronos.
Pare che fosse una divint? dell'agricoltura quindi i romani lo identificarono subito con Saturno la divinit? italica della semina..
Sembra che Giano divise senza troppe storie il suo potere con Saturno/Cronos...e da qui si apr? per gli uomini un'epoca d'oro.
Gli uomini si rispettavano tra loro e cos? con gli aniali.


Torna a “Il Pantheon”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite