Il Serpente

Riflettiamo insieme sulle Divinità  e sul loro culto

Moderatore: CONGREGA

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Il Serpente

Messaggioda Felce » 04/04/2007, 7:07

Immagine

Parlando della serpe che si morde la coda mi ? venuto in mente di parlarne,non mi sembra ci siano discussioni relative.
Come tutti gli animaletti il serpente ha una doppia valenza.Personalmente io le trovo creature tanto carine un po? viscide ma c?? tanta gente viscida a questo mondo che mi dispiace designarli cos? U.U?meglio dei ragni sicuramente!
Elemento comune a tutte le culture:
-Ebraico/cristiana
-Zoroastrismo
-Egiziana
-Greca
-Popoli del Nord
-Induista
-Atzeca e Maya
All?interno delle civilt? antiche questa ambivalenza ? presente e molto chiara,con le religioni rivelate a causa credo anche dei divieti relativi al nutrimento prende solo quella negativa.
L?attribuzione più nota ? quella negativa prevalentemente ebraica,nei testi rivelati Dio ha dato delle chiare disposizioni gli animali che strisciano sulla terra e che camminano nell?acqua(vedi il granchio)sono esseri immondi..poi con il cristianesimo si associa di più alla figura del tentatore,del diavolo.
Il racconto più eclatante ? proprio la Creazione.Nella Genesi si narra:

?Allora il Signore disse al serpente:Poich? tu hai fatto questo,sii tu maledetto più di tutto il bestiame e più di tutte le bestie selvatiche e sul tuo ventre camminerai e polvere mangerai per tutti i giorni della tua vita. Io porr? inimicizia tra te e la donna,tra la tua stirpe e la sua stirpe:questa ti schiaccer? la testa e tu le insidierai il calcagno?.

Nelle rappresentazioni pittoriche come quella di Masolino da Panicale il serpente ? raffigurato con la testa umana,a significare proprio il tentatore,colui che avendo colto la curiosit? di Eva le d? l?imput a trasgredire la legge divina.
Nella Genesi si racconta che nella maledizione Dio lo priva delle zampe e usa il ribrezzo della donna per far s? che il gesto non si ripeta.
Mi ? venuta in mente la Salamandra,rettile anche lui che rappresenta l?elemento fuoco.Il fuoco ? anche rigenerazione?nella cultura ebraico/cristiana il fuoco ? un attributo demoniaco a meno che non si parli della Spirito Santo ma quello viene dal cielo.
Da questa storia si sono diramate tante convinzioni:
-La donna ? impura,inferiore all?uomo..insomma discriminata,guardate anche le streghe erano sempre donne.
-I vari detti:?La curiosit? ? donna??sinonimo di civetteria,malelingue (lingua di vipera).
Se per gli ebrei il serpente ? il leviatano il male incarnato che striscia per avvelenare l?uomo per lo zoroastrismo ? uno strumento malvagio e in una delle leggende si parla di un?uomo con serpenti sulle spalle che richiama molti dei mostri della mitologia:Idra e i draghi.

Su un dizionario dei miti ho trovato il serpente anche come ?archetipo dell?anima umana?,rappresenta la forza primordiale,l?istinto,la malizia,l?odio,gli elementi,il bene e il male in un?unica figura,l?energia,la circolarit? e la trasformazione/rigenerazione?il desiderio.
Guardate il perpetuo ritorno dell?Oroboro,la muta vista come rigenerazione..i nativi americani quando un bambino nasceva si regalava una pelle di animale che lo avrebbe caratterizzato per tutta la vita,la pelle di serpente era vista proprio come oggetto rigeneratore.(correggetemi se sbaglio).
La Kundalini l?energia che pervade e circonda l?uomo,anche il mondo ce l?ha?Annata ? un serpente posto come asse del mondo perchè giaciglio di Vishnu.

Il serpente ? anche riconosciuto sul piano materiale:La divinazione e la medicina.
Guardate il caduceo anche se forse non sono serpenti per gli oracoli come quello di Asclepio,degli Egizi o quello di Delfi(ofiomanzia).

In ultimo ? anche segno di fertilit?,spesso associato ai volatili come il serpente piumato atzeco o ai serpenti dionisiaci.
Si racconta che in molti misteri si utilizzavano serpenti per propiziare l?energia maschile e che si sposavano ritualmente questi rettili come rappresentazione del Dio,questo perchè visto come simbolo fallico.
Anche Zeus si serve di questo espediente e si trasforma in serpente per unirsi con Persefone da cui nascer? Zegreo iniziato ai misteri della vita e della morte.

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 04/10/2007, 18:48

Mi ero persa questo post troppo importante e interessante.
Perdonami Felce!!

Il serpente...un animale che adoro e nonostante l'aspetto non ? per niente viscido.
Comunque io credo che:
Io porr? inimicizia tra te e la donna,tra la tua stirpe e la sua stirpe:questa ti schiaccer? la testa e tu le insidierai il calcagno?.

sia stata una mossa ben mirata, poichè nei culti matriarcali quindi pre ebraici e pre cristiani, la donna viveva una forte immedesimazione con questo animale, proprio per la sua simbologia riguardante la rigenerazione, famoso ? il cambiamento di pelle del serpente, e la donna con il suo ciclo mestruale rigenera in se la vita dopo la morte.

Ad un certo punto nella storia questi culti matriarcali sono stati sostituiti con quelli patriarcali, un episodio che ce lo ricorda ? quello del Tempio Oracolare di Delfi divenuto in seguito caro ad Apollo, ma prima era dedicato alla Dea Madre.
Molti culti dediti alla Grande Madre veneravano, allevavano i serpenti, addirittura vi era la Dea Serpente o delle Serpi, proprio ad indicare il ciclo della vita, insomma l'oroboro.
Interessante come questo fenomeno abbia attraversato tutto il mondo.

Berk

elfobianco)O(
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 731
Iscritto il: 15/01/2007, 18:57

Messaggioda elfobianco)O( » 04/10/2007, 21:27

Ehy Berk sai che oggi stavo pensando allo stesso simbolo(quando ti ho salutata col nome di coatlique non era un caso XD)? il serpente non so perchè ma mi ? venuto in mente (colpa degli evangelisti dietro casa che continuano ad urlare "Scacciate il serpente, allontanatevi dal suo veleno e seguite il sangue di Ges?" -.-'').

Il serpente ? un simbolo antichissimo lo si sa, lo si trova in quasi tutte le culture sia esse monoteiste sia esse politeiste, basta pensare ad Ananta che concepisce l'universo tra le spire dei serpenti.

Be e come non dimenticare il cobra raffigurato su ogni tempio egizio, e su ogni corona reale che poi era anche l'arma del Dio Horus, l'Ureas che Horus usava contro chi gli andava contro (Seth primo tra tutti XD), quindi anche qui ritroviamo il serpente e il fuoco. E poi ricordiamo anche il Dio Kneph simbolo deil nilo stesso che per gli egizi significa proprio Vita.

Nella cultura sumera si trovano anche piccole similitudini con l'episodio della cacciata dall'Eden raccontata nella Bibbia, l'episodio ? quello di Enki, colui che voleva tramandare la conoscenza agli uomini, creato proprio dal serpente Nanashn (due perpenti intrecciati a DNA), ma Enki non riesce a portare l'uomo dinanzi all'albero della vita (albero delle mele biblico, albero di Idhunn) cos? facendo l'uomo non ha avuto la possibilit? di essere immortale.

(L'albero delle mele nella cultura norrena ? custodito dalla dea Idhunn moglie di Bragi che custodisce e preserve le mele d'oro, le esperidi norrene va XD, ogni qualvolta gli dei celti avevano bisogno di vita si recavano da idhunn per chiederle una delle sue mele).

Sapete che se un sacerdote abbandonava gli insegnamenti di Mos? per seguire gli insegnamenti della magia veniva chiamato "Serpente di fuoco"?

Ribequab
Neo Civites
Neo Civites
Messaggi: 3
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

gestire il serpente

Messaggioda Ribequab » 05/10/2007, 10:37

Secondo me il serpente rappresenta la gestione della propria spiritualit?.
Mi spiego meglio: la nostra presenza sulla terra ? un percorso che serve ad una elevazione spirituale e se ci rifacciamo alla bibbia noi siamo qui perchè non abbiamo saputo gestire il serpente, che rappresenta i bassi istinti e la materialit?. Ma nel nostro cammino terreno sfruttando appunto l'energia della cundalini, (gestendo quindi il serpente) che risale verso il settimo chakra noi possiamo purificarci, elevarci e sviluppare tutti i sensi ed i poteri che in noi giaccciono sopiti. Quindi il serpente ? la causa della nostra venuta, ma anche il mezzo con cui risalire.... Che ne dite?

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 05/10/2007, 12:27

E' sicuramente una buona filosofia di pensiero Ribequab.
Anche per me il serpente rappresenta per alcuni aspetti, ad un'elevazione spirituale...ma mlt più terrena.
Tenter? di spiegarmi.
Il fatto che il serpente sia un animale di terra che si rigenera cambiand muta ogni anno, ci riporta ad avere maggior simbiosi con i cicli della Madre Terra, che ci ha creati e ancora ci tiene(forse ancora per poco) nel suo grembo...ecco perchè penso che le donne in particolare abbiano una maggiore corrispondenza con questo animale.

Ci sono tra l'altro molti simbolismi mitolgici che rappresentano il serpente in relazione con la donna, vedi Medusa.

Berk

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 05/10/2007, 18:11

Sapete che se un sacerdote abbandonava gli insegnamenti di Mos? per seguire gli insegnamenti della magia veniva chiamato "Serpente di fuoco"?


Lo ignoravo.

due perpenti intrecciati a DNA

Io credo che il serpente sia dentro di noi, non a caso elfo hai fatto questa similitudine.

quando ti ho salutata col nome di coatlique non era un caso


:-*

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 07/11/2007, 17:13

Il Serpente viene visto come animale infido nella cultura ebraica perchè non cammina e non nuota ma striscia..quindi imperfetto non deve essere ne mangiato ne toccato ?erch? animale impuro come il granchio che cammina nell'acqua e i molluschi!
Tutti animali che in un certo senso hanno a che fare con l'elemento della fertilit? e dell'acqua=passivo=femminile...
Il granchio...il Dio Kheraph nella Lama della Luna dei tarocchi...la conchiglia come grembo della madre!
Ma solo il Serpente ? nemico dell'uomo perchè ? sinonimo del leviatano..di Satana

Avatar utente
Chamo
CERIMONIERE
CERIMONIERE
Messaggi: 726
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Chamo » 07/11/2007, 17:57

Interessante davvero. I tanti modi con cui viene visto il serpente ce ne indicano indirettamente l'importanza simbolica, non ultima l'Ouroboros. Se pensiamo alla comodit? con cui si sono scaricate su questo povero animale tutte le nefandezze umane e non, viene quasi da ridere.
Anche dal punto di vista iconografico vi immaginate la vergine Maria che invece di schiacciare la testa alla serpe si fosse ritrovata tra i piedi un topo? Non avrebbe fatto lo stesso effetto e sarebbe stato difficile rendere questo animale l'immagine del leviatano.
Scherzi a parte trovo nel serpente un animale affascinante e che adoro da sempre, cos? come in magia "sento" il serpente come una rappresentazione dello stesso cammino iniziatico, una evoluzione che ricongiunge l'inizio alla fine.
chamo
Chamo
...no juegues con la oscuridad si quieres salir victorioso.....

Apophis
Civites Exsilium
Civites Exsilium
Messaggi: 307
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Apophis » 10/02/2008, 21:28

Immagine
Ultima modifica di Apophis il 10/02/2008, 21:33, modificato 1 volta in totale.

Apophis
Civites Exsilium
Civites Exsilium
Messaggi: 307
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Apophis » 10/02/2008, 21:28

Il serpente, mio animale per eccellenza, è il portatore del pharmacos, ossia del veleno e della cura. Dona vita e morte, non è una visione peccaminosa, viscida o nascosta la sua. Questi aggettivi sono frutto della dominazione cristiana cattolica.
Il serpente è l'animale tellurico, colui che ha il plesso solare sempre attaccato al terreno, colui che comprende i silenzi e le terre fredde, è colui a cui si chiede consiglio. Nella cultura sciamanica è simbolo di potente guarigione assieme al ragno. Come divinità  abbiamo i miti della nascita dell'universo egizio, ma come quello cinese...troviamo il serpente in divinità  di solito terrestri, padroni della rinascita, del circolo delle stagioni, della fertilità , della cura, dei segreti.
Cernunnos ha in mano un serpente dalle corna di ariete sul calderone di Gundestrup.
la Dea Cailleach oltre ad avere il patronato sui gufi e i rapaci notturni, lo ha anche sui Nathair, i serpenti.

Sono animali molto affascinanti, a differenza delle vipere che mi danno un pò fastidio.^^ troppo sempliciotte

Cernunnos vi benedica,

Apo


Torna a “Il Pantheon”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite