La compassione e la piet

Riflettiamo insieme sulle Divinità  e sul loro culto

Moderatore: CONGREGA

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

La compassione e la piet

Messaggioda Felce » 26/04/2007, 16:25

Provare compassione. Avere piet? per qualcuno.
E? un sentimento molto complesso provato da uomini,divinit?,creature magiche e animali.
La compassione a volte ? vicino alla pena quindi ? anche negativa ma se la compassione volge lo sguardo verso un essere sofferente che non si pu? aiutare perchè si ? piccoli e indifesi quanto lui allora il termine prende un altro significato.
E? una diversa forma di Amore più caritatevole,uno sguardo caricato della propria impotenza di fronte al dolore. Secondo me ? quell?amore al prossimo disinteressato anche se passivo che molte volte bisognerebbe stare a sentire e poi farlo diventare attivo.
La compassione ? una caratteristica prettamente mariana nel cristianesimo,una madre che perde il proprio figlio per colpa degli uomini,ma nonostante questo lei continua a guardare chi soffre..infatti se leggete alcune preghiere,spesso si incorre nella frase:?Abbi piet??,intesa come compassione?oppure ?volgi il Tuo sguardo misericordioso?..alla base c?? sempre il medesimo sentimento?una compassione costruttiva che cerca di risollevare le sue creature.
Ma questo era solo un esempio?volevo parlare dei simboli della compassione?sono due,molto spesso sotto gli occhi di tutti?la piet? animale e non umana.
Gli animali sono creature istintive che senza la ragione del preconcetto ? più facile che un animale aiuti un uomo che un uomo aiuti lui senza avere nulla in cambio.
Le favole ne sono ricche e anche le leggende.
Gli animali che ho preso ad esempio sono due?entrambi volatili:
-La Cicogna.
-Il Pettirosso.
La cicogna fa parte della tradizione popolare occidentale e orientale.Da tutti venerata come incarnazione della rigenerazione e della vita.
In occidente ? la portatrice di Vita infatti a lei viene assegnato il ruolo di trasportare i nuovi nati dai propri genitori,ovviamente ? un trasporto spirituale. Rappresenta l?equilibrio perchè si tiene su con una zampa sola?se una cicogna vola o nidifica sopra un tetto ? di buon auspicio,presto ci sarà una nascita?se la vedo sorvolare sul mio di tetto la faccio fuori U.U?.
In oriente ? anche simbolo di longevit? infatti appare accanto al Dio della Longevit? insieme alla tartaruga?ma non ? una longevit? fine a se stessa ma che sempre si modifica ? un cambiamento continuo.
Nella tradizione cristiana appare come animale compassionevole che accompagna Ges? crocifisso negli ultimi istanti di vita,per questo ? l?animale della resurrezione,la vita senza la morte.
Questo animale non si ? avvicinato al Cristo ma volava sopra la testa?al contrario del pettirosso che gli si avvicina insieme al passero.
Due uccellini apparentemente simili..ma che in questo caso rappresentano la dualit? bene-male.
Il pettirosso ? simbolo di bont? e buon augurio?cos? piccolo non ha temuto la presenza umana e si ? avvicinato alla croce e mosso a compassione e piet? si ? prodigato a togliere le spine dalla fronte di Ges?.Per questo gesto ? stato ?marchiato?con la chiazza rossa sul petto per ricordare il suo buon cuore.
Il passero invece con il suo squillante verso si dice che gridasse ai romani,durante la crocifissione:?E? vivo..? vivo? per far si che continuassero a torturarlo?
Qui c?? una piccola spiegazione logica,il passero ? un?uccellino particolarmente dispettoso che si diverte a mangiucchiare le cose dove non deve ed ? chiaro che non fosse proprio ben visto.

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 26/04/2007, 22:01

Non conoscevo la simbologia di questi due volatili.
Sapevo della Cicogna in merito alle nascite, ma tutto qui.
La compassione...mi viene sempre in mente un proverbio che mi diceva mia nonna:
"Meglio essere invidiati che compatiti".
Sicuramente intendeva la compassione in senso negativo, come piet?, che sinceramente non mi piace.
Non mi piace essere compatita, perchè la vedo come una sottrazione della forza di spirito; non mi piace perchè sento l'ipocrisia ghiacciarmi il sangue.
Ma come negare:
se la compassione volge lo sguardo verso un essere sofferente che non si pu? aiutare perchè si ? piccoli e indifesi quanto lui allora il termine prende un altro significato.

Vero.
E come te Felce, ritengo che quando questa forma di amore prende vita, ? utile trasformarla in qualcosa di concreto, che non si limiti ad uno sguardo o ad una carezza...trasformarla nella fine delle sofferenze per esempio sarebbe gi? qualcosa, o almeno come assistenza volta ad offrire la propria spalla.
Ci vorrebbe una Cicogna per tutti nei momenti di massimo dolore.

Berk

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 26/04/2007, 22:06

Anni fù ho avuto la fortuna di assistere ad una messa di un prete che aveva predicato per trent'anni in Cina..nell'omelia parl? proprio della Piet?.
Il termine piet? per come lo intendiamo noi ? tutto europeo,in Cina esiste la Piet? in senso diverso...se non ricordo male,ma non faccio lingue quindi ? probabile che dica una cavolata,lui chiamava questo genere di sentimento "He",la piet? filiale,l'amore e la reverenza verso una parte di noi stessi,i figli e i genitori e non riguarda per niente il lato del compatimento,tutt'altro,? più vicino alla nostra perola dedizione e affetto.


Torna a “Il Pantheon”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite