il vescovo caccia babbo natale

Discussioni generalo ed off topic

Moderatore: CONGREGA

elfobianco)O(
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 731
Iscritto il: 15/01/2007, 18:57

il vescovo caccia babbo natale

Messaggioda elfobianco)O( » 13/02/2007, 16:33

Monsignor Zenti: ?Un atto di prepotenza della cultura mondana e materiale. Si prenda altri spazi durante l?anno?

Il vescovo "caccia" Babbo Natale


In un messaggio ai fedeli un durissimo attacco al culto pagano ?alternativo al Cristianesimo?

Sacile

Il timore che Babbo Natale stia "scippando" il Natale cristiano, preoccupa il vescovo di Vittorio Veneto, monsignor Giuseppe Zenti, che in prossimit? del Natale si rivolge ai fedeli ad uno ad uno per invitarli a ?non lasciarsi travolgere dalla cultura pagana di Babbo Natale ma a credere al vero Natale, quello cristiano?.

?Purtroppo sempre più violenta e intollerante - sottolinea il vescovo - si fa la cultura pagana di Babbo Natale che sta diventando sempre più un capitolo non secondario della cultura mondana alternativa al Cristianesimo?. Per monsignor Zenti, ?Babbo natale sta defenestrando il Natale cristiano per buttarlo fuori dalla scena del sociale che conta, nel tentativo di relegarlo nel fondo di una grotta: la grotta della coscienza privata, salvo restando il dritto per il cristiano di rifugiarsi anche in Chiesa a celebrare il suo Natale quello "all'antica"?. ?Un modo strategicamente vincente, poichè si avvale della potenza persuasiva dei mass media di maggiore audience che puntano le carte sulla carica emotiva e del mercato economico per estirpare - secondo il vescovo - le radici cristiane rendendole innocue, alterandone i geni?.

Secondo quanto scrive il vescovo ai fedeli si rischia di passare da un fatto religioso di inaudita arditezza (?Dio nella persona del Figlio si carne umana per salvare l'uomo?) a una cultura dell'evasione e del mito. ?Del Natale - aggiunge monsignor Zenti - si fa una fiaba!... e distanza più abissale non si pu? pensare?.

Nel suo messaggio il vescovo rileva che mentre ?il Natale cristiano offre risposte di tutta dignit? agli interrogativi che si annidano nella mente e nel cuore dell'uomo, e fa risaltare valori condivisibili da tutti gli uomini, di buona volontà, come la pace, la solidariet? universale, il rispetto di ogni persona..., la cultura di Babbo Natale impera con l'offerta allettante delle illusioni, dei luccichii e degli stordimenti, distogliendo, l'attenzione delle vere problematiche del vivere di oggi?.

Secondo monsignor Zenti ? pur vero che Babbo Natale ha diritto di cittadinanza in una cultura democratica, ?quello che noi contestiamo - spiega - ? il fatto di volersi imporre come alternativa. Per usurpazione?. E aggiunge: ?Se si prendesse altri spazi dell'anno civile chi contesterebbe??.

Il vescovo dice di ?scorgere un atto di prepotenza nel fatto che entra di soppiatto nel cuore del Natale cristiano appropriandosi dei suoi giorni?. Una prepotenza, secondo il vescovo, per nulla rispettosa del vivere civile e delle identità che contribuiscono al benessere della stessa societ? civile.

Fa pertanto appello a tutti gli uomini di buona volontà e in primo luogo ai cristiani credenti perchè conservino alla cultura di oggi tutti i valori del Natale autentico. Per monsignor Zenti, infatti, colui che si celebra nel Natale cristiano non ? un mito, tanto meno un anti-uomo, un nemico dell'uomo, ma Dio stesso divenuto uno di noi per dare a noi la possibilit? di essere pienamente noi stessi con tutta la carica di dignit? e nobilt? di persone umane; anzi fino a darci la possibilit? di erre figli di Dio. ?Per queste ragioni - conclude - alla cultura di Babbo Natale osiamo chiedere: restituiscici intatto il vero Natale! Quello cristiano!?.


tratto da il gazzettino on line)

Elfo)O(

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 13/02/2007, 16:33

Ieri sera ho visto lo speciale di Terra sul Natale..e in effetti ? emerso che a causa della commercializzazione del Natale i bambini e quindi le generazioni a venire confondono Babbo Natale e Ges? perdendo le radici del Natale cristiano...questo dal punto di vista culturale ? grave,perchè i bimbi sono abituati al Babbo Natale americano no a quello antico Santa Claus...
Ma come al solito succede perchè non si spiegano le cose fin da subito...
Fortuna che io non c'ho mai creduto a Babbo Natale..o meglio ho smesso di crederci a 4 anni.

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Hermete » 13/02/2007, 16:34

Babbo Natale non esiste???????

Scherzi a parte, a me fa piacere invece che questo Vescovo si sia accorto del simbolismo pagano del Natale e che lo stia anche proclamando ai suoi fedeli.

La sua orazione a scopo di preservare il Natale Cristiano, se la leggete bene, mostra molto più di quanto sembri, ovvero ammette il furto di una vecchia tradizione... B? lui parla di inquinamento, ma il senso ? quello, il vescovo non ha fatto altro che giocare con le parole (che strano, non trovate?!?! Eppure gli ecclesiastici non lo fanno mai!!!).

Bene, bravo Monsignor Zan, zanna bianca o come ti chiami... La tua idea non verrà mai presa in considerazione, come puoi pensare che la gente rinunci ad una figura importante come Babbo Natale, solo perchè lo dici tu? Ad ogni modo grazie per aver detto le cose come stanno:

Il Natale ha origini pagane (leggendo tra le righe, il Cristinesimo ? venuto dopo, ergo ha rubato la tradizione!).


Hermete

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 13/02/2007, 16:35

Tutto si sovrappone...non solo le religioni...? inutile che lo sottolineate sempre^^...

Il Natale ? la natalit? di Ges? per i cristiani ovviamente...per altri qualcos'altro...di Mitra visto che ? nato nello stesso giorno e di altre divinit?...
Babbo Natale ? il simbolo in chiave cristiana...di dare agli altri,ai bimbi che non avevano niente..il messaggio pagano cristiano che sia ? molto bello

Elaphe
Civites
Civites
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/01/2007, 12:40

Messaggioda Elaphe » 13/02/2007, 16:36

Hermete, concordo con Felce.
Ogni volta che una religione ha incontrato un "nuovo" popolo ed una "nuova" terra si ? adattata alla cultura locale. Parlare di furti ? estremamente equivoco, specie quando la sovrapposizione ha richiesto secoli, come praticamente sempre ? il caso. La societ? romana imperiale ha "rubato" il culto di Iside? O viceversa? Si sono incontrati e fusi, tutto qui.
Idem le feste agrarie della fertilit?, che si sarebbero fuse con il cristianesimo che si espandeva in Europa.

Il sincretismo culturale ? naturale... Almeno cos? la vedo io.

Baci.

E.

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Hermete » 13/02/2007, 16:36

Tutto si sovrappone...non solo le religioni...? inutile che lo sottolineate sempre^^...

Ed il bello sta a riscoprire ci? che c'? sotto, per far si che non vada dimenticato e anche per comprendere meglio le nostre origini... Ritengo importante non solo ricordarlo, ma sottolinearlo!!! ^^

il messaggio pagano cristiano che sia ? molto bello

Mai dubitato di questo!

Parlare di furti ? estremamente equivoco, specie quando la sovrapposizione ha richiesto secoli, come praticamente sempre ? il caso. La societ? romana imperiale ha "rubato" il culto di Iside? O viceversa? Si sono incontrati e fusi, tutto qui.

Si certo, un qualcosa che rimane in proprie mani, pur non essendo inizialmente tua, per un tot di tempo si classifica come "usufruimento per usucapione", come inizialmente si ? ottenuto questo "oggetto" non ha più importanza (soprattutto se non si pu? provare il furto, ed in questo caso direi che non si vuole trovare!).

Da un lato mi sembra che tu, elaphe, vedi questo sincretismo culturale come un' evoluzione, b? io lo vedo, come una cornice che viene sovrapitturata, e in seguito, quando qualcuno un restauratore se ne accorger?, dovrà portare la cornice al suo antico valore!

B?, per me la tradizione ? importante.


Hermete

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 13/02/2007, 16:37

Da un lato mi sembra che tu, elaphe, vedi questo sincretismo culturale come un' evoluzione, b? io lo vedo, come una cornice che viene sovrapitturata, e in seguito, quando qualcuno un restauratore se ne accorger?, dovrà portare la cornice al suo antico valore!

L'esempio non funge....comunque a me sembra che nelle tue parole ci sia un p? di astio,magari mi sbaglio...non si tratta di tradizione la tua ma semplicemente dimostrare che c'eravate prima voi pagani e quelli dopo solo dei copioni che si sentono migliori....la cosa ? un p? più complessa...le cose non sono mai cos? semplici,nessuno nega che il natale ? pagano i simboli sono nordici,ma gli intenti sono medesimi..solo che ognuno deve difendere la sua cultura e per quanto possa dare fastidio il cristianesimo fù parte della cultura di questa terra,mi dispiace ma cos? ?...come quelle prima di lei...e si arricchir? sempre.
Inoltre,visto che di restauri me ne intendo,devo dirti che non sempre riescono bene,specialmente se l'opera va in mano a degli incompetenti...guarda quello che sta succedendo...evidentemente ? stato cos? anche per voi in passato.^^

Elaphe
Civites
Civites
Messaggi: 37
Iscritto il: 16/01/2007, 12:40

Messaggioda Elaphe » 13/02/2007, 16:38

Il fatto ?, Hermete, che noi siamo NEOpagani. Il che, fra parentesi, specifica a grandi linee (oddei quanto sono ossimorico oggi!) ALCUNI aspetti della spiritualit? che noi viviamo. Ed ? decisamente meglio del termine "pagano" che specifica solo e soltanto "non cristiano".
La Ruota dell'Anno con le sue otto feste l'ha inventata Ross Nichols insieme a Gardner, il secolo scorso. Inventata, o reinventata: non "ricostruita" o altro. E devo dire che funziona benissimo: simmetrica, pratica, significativa. Un eccellente canovaccio su cui intessere mitologie e percorsi. Yule c'era gi?, certo. E la ridipintura, per usare la tua terminologia, ? piuttosto leggera...

Baci.

E.

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 13/02/2007, 16:38

La societ? romana imperiale ha "rubato" il culto di Iside? O viceversa? Si sono incontrati e fusi, tutto qui.
Idem le feste agrarie della fertilit?, che si sarebbero fuse con il cristianesimo che si espandeva in Europa.

Il sincretismo culturale ? naturale... Almeno cos? la vedo io.

Devo purtroppo contestarti questa affermazione Elaphe...
c'? una netta differenza tra la societ? romana che non ha "rubato" anzi ha "accettato" in quanto Politeista, la figura di Iside nel proprio pantheon.
A differenza, il cristianesimo, ha fatto vera opera di sincretismo, cio? ha decontestualizzato per poi porre nuovo significato.
Come ben saprai ? assai diverso...
La cultura si pu? essere sincretizzata da un'altra cultura, ma con la spiacevole eliminazione dell'originaria...allora io dico sarebbe meglio essere diasporici, non credi?
La mia non ? la solita accusa al cristianesimo perchè anche io come te sono daccordo con Felce, infatti non parlo di furti.

Riguardo all'articolo beh...
a me la figura di babbo natale ? sempre piaciuta, che sia quella di Santa Claus vera e propria, sia quella di Babbo Natale della Coca-Cola e invece di criticarla penso sarebbe meglio che il monsignore faccia informazione e non critica.

Berk

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 13/02/2007, 16:39

Riguardo all'articolo beh...
a me la figura di babbo natale ? sempre piaciuta, che sia quella di Santa Claus vera e propria, sia quella di Babbo Natale della Coca-Cola e invece di criticarla penso sarebbe meglio che il monsignore faccia informazione e non critica.

Gli chiedi troppo...se la scordano la regola dell'informazione;)


Torna a “Platea Urbis”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti