Il Tradimento, Come ? visto dai paganiò

Discussioni generalo ed off topic

Moderatore: CONGREGA

Hermete
ARTEFICES elemento ARIA
ARTEFICES elemento ARIA
Messaggi: 1006
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Il Tradimento, Come ? visto dai pagani?

Messaggioda Hermete » 13/02/2007, 23:07

Discutere sulla differenza di vedute che taluni costumi presentano per le diverse culture, mi verrebbe da chiedere come sono visti da noi alcuni comportamenti ritenuti come peccato per la religione Cristiana (ma non certo ben visti anche dalle altri grandi fedi del mondo!!!) ed estendendo il senso a tutta la societ?, arriviamo ad una considerazione di INDECENZA!

Esattamente vorrei portare la discussione sul TRADIMENTO, che sia d'amore o di amicizia, e la visione che il Paganesimo ha nei suoi confronti!

Se precetto fondamentale di questa religione ? la piena libert? dell'individuo, e quindi la possibilit? di agire come meglio si crede, e se andiamo più specificamente in religioni come la Wicca cui precetto fondamentale ?: "Se non fa male a nessuno fa ci? che vuoi!", quanto pu? entrare in contraddizione, dato che il TRADIMENTO risulta comunque un'offesa diretta nei confronti di un'altra persona, offesa nel senso di sofferenza inflitta!

Abbiamo noi diritto di causare questo dolore, o dobbiamo andare contro il nostro istinto e reprimerlo?


Hermete

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 14/02/2007, 0:10

Premetto che non essendo Wiccan non mi sento di seguire la legge :
"Se non fa male a nessuno fa ci? che vuoi!",

Ovviamente con questo non voglio dire che faccio del male deliberatamente, solo che non ho paura nel praticare rituali offensivi se la situazione lo richiede.

Per quanto il tradimento, nato da fondamenti culturali ben radicati in ogni cultura (penso), sono dell'idea che porti danno e quindi sofferenza a chiunque.
Non credo che un wiccan sia diverso da un qualsiasi essere umano^_^, sicch? non vedo una ragione del perchè debba reprimersi pur di seguire la legge sopracitata.
Come ho scritto gi? in un altro post, sarebbe come seguire una nuova bibbia in tutto quello ke espone e in questo atteggiamento non vi ? paganesimo.

Berk

LightShadow
Civites Aurum
Civites Aurum
Messaggi: 360
Iscritto il: 15/01/2007, 20:13

Messaggioda LightShadow » 14/02/2007, 13:00

Abbiamo noi diritto di causare questo dolore, o dobbiamo andare contro il nostro istinto e reprimerlo?


Premetto che sono una persona che tende a non reprimere mai i propri istinti, giusti o sbagliati che siano.
In fondo penso che sia più che altro soggettiva la cosa...

Tradire in amore?
beh uno potrebbe pensare che sia sbagliato, che sia un gesto brutto, ma in fondo penso che, arrivati ad un certo punto del rapporto con una persona, soprattutto se ? un rapporto d'amore che c'? da molti anni, possa soppraggiungere il desiderio di rinnovare un sentimento ( soprattutto dal punto di vista sessuale) che potrebbe essere venuto meno. Questo non per forza deve portare ad un risultato negativo...
Non voglio dire che ci? sia giusto, perchè secondo il punto di vista morale ? assolutamente sbagliato, ma se capita di arrivare ad amare due persone nello stesso momento, non dare l'amore che uno prova a tutte e due sarebbe un p? come tradire se stessi, o meglio, il sentimento che si prova...
Non so se mi sono spiegata bene^^ Comunque ? il mio punto di vista^^

Light

Ghaladh
Civites Excelsus
Civites Excelsus
Messaggi: 283
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Ghaladh » 14/02/2007, 13:01

Secondo il mio parere il tradimento nei confronti del partner ? tale solo dal punto di vista sentimentale, non fisico. Fare sesso con un'amica, ad esempio, non ha la stessa valenza del farlo con la persona amata. Ancora meno valore ha il sesso fatto solo per il sollazzo dei sensi.
Non mi farebbe certamente piacere pensare alla mia compagna abbracciata ad un altro uomo, o altro, ma al tempo stesso se sapessi che non vi ? un coinvolgimento sentimentale pari a quello che ha con me e non vedo in lei una pericolosa concupiscenza nei confronti degli altri, potrei accettarlo, saltuariamente. (detto questo credo che Lunitar mi far? a pezzi e mi sotterrer? in giardino :-D ).

Il tradimento fra amici invece ? un atto che dovrebbe essere punito nella maniera più pesante, poichè ha una connotazione ben differente da quello sessuale: tradendo un amico (degno di tale definizione) compi un atto vigliacco contro il più puro dei sentimenti umani.

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 14/02/2007, 13:02

Perdonami Ghalad..ma non ci vedo molta differenza...ho subito il tradimento di un'amica che ritenevo quasi una sorella la conoscevo da più da 10 anni...ci sono stata male non sai quanto ma alla fine penso che mi farebbe più male sapere che la persona con qui st? mi tradisce.
La differenza st? che nell'atto fisico come lo chiami tu ? un modo per appartenersi che va al di l? delle parole,non ? solo il sopravvento degli ormoni >.<...
Sapere che st? con un'altra anche solo per divertimento vanificherebbe i momenti in cui siamo stati insieme.
Poi se andiamo a vedere sono due tradimenti diversi che ti colpiscono in maniera altrettanto diversa.

Ghaladh
Civites Excelsus
Civites Excelsus
Messaggi: 283
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Ghaladh » 14/02/2007, 13:03

[...] La differenza st? che nell'atto fisico come lo chiami tu ? un modo per appartenersi che va al di l? delle parole,non ? solo il sopravvento degli ormoni >.<... [...]


Non ? solo questo, non ? solo un'atto puro, non ? solo un atto d'amore. Siamo noi a definirlo con i nostri intenti.

elfobianco)O(
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 731
Iscritto il: 15/01/2007, 18:57

Messaggioda elfobianco)O( » 14/02/2007, 13:04

Beh caro fratellino ora dico la mia^^ prima cosa ogni atto fatto con la coscienza di far del male ? non solo anti etico-morale ma ? un vero atto contro l'uomo e tutte le creature che compongono l'universo.

Per quanto riguarda il tradimento io reputo molto più brutto il tradimento di un amico, il tradimento di una persona che senti cos? vicina da paragonarla a se stessi, a sentirla vicina come se stesse sempre con te. Questo ? il tradimento che ti sfinisce e ti butta giu o ti fa fare dei gesti che non capisci.

E' una ferita che spesso non si rimargina (ne so molto). ti tiene sempre sul chi va la, non riesci più a fidarti di nessuno e nei peggiori dei casi porta a non fidarsi nemmeno di se stessi. Il recupero non lo scarto anzi ? tangibile, ma sei sempre con la preoccupazione che l'altro sta dietro alle tue spalle pronto a pugnalarti, e anche se ci ripetiamo che lui non lo far? noi non ci convinceremo facilmente. E' una lotta contro se stessi, una lotta che vorremmo vincere...

Sta a NOI fidarci di colui che chiamiamo amico o ancora meglio fratello, sta a noi fare in modo che le ferite inflitte dagli altri non si riaprino, e dobbiamo essere noi a farle cicatrizzare per sempre...

Per quanto riguarda il tradimento in ambito "Amore", penso che sia meno sofferente (vedi quanti tradiscono e quanti stanno male per questo ma poi passa con maggiore facilit? dell'altro tradimento), ? un momento di sbando in cui non capisci cosa stai facendo e nemmeno cosa vuoi, la confusione ti offusca, quindi a volte non ? nemmeno un tradimento voluto, ma causato dagli eventi... fa male ma di certo non si "muore" per questo... non vi dico per i pensieri no perchè quelli sono micidiali ogni secondo un tradimento ^^

Elfo)O(

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 14/02/2007, 13:05

Io non ho mai fatto molto affidamento sulla parola amicizia,e dalle mie esperienze e quindi mia modestissima opinione l'amicizia non esiste ? raro trovare qualcuno che ti sia veramente amico.
Nella mia breve vita ho conosciuto persone che si sono guadagnate la mia stima,il rispetto e qualche volta anche ammirazione..ma lungi da essere amici..conoscenze,più o meno intense che incontri sul tuo cammino.
Chi ha provato a farmi cambiare idea,ha fallito miseramente perchè dirlo ? molto facile me dimostrarlo ? tutt'altra cosa!
Per carit? se qualcuno mi chiede aiuto io se posso sono presente ma non mi reputo amica di nessuno,solo di me stessa...e quindi quando mi son trovata di fronte alla vera faccia di una persona che si reputava mia amica,sono stata male ma più che altro disgustata...gli ho tolto la parola e il saluto,e in vita mia non l'ho mai fatto,ma l'ho scordata in fretta non si meritava nulla da me^^.

Berkana
Magus Herbae
Magus Herbae
Messaggi: 862
Iscritto il: 16/01/2007, 15:11

Messaggioda Berkana » 14/02/2007, 13:36

Concordo in parte con te elfo:
1- secondo me si sta perdendo sempre più il valore dell'amicizia, s? i tradimenti ci sono sempre stati fra amici, ma ultimamente io sto vedendo troppo individualismo e convenienza. Capisco che ci si crea un gruppo di pari per qualche scopo comune, ma credo che l'amicizia reale vada oltre quello scopo e permane nonostante si conducano vite differenti, perchè c'? l'affetto (grande e troppo sottovalutato sentimento aim?).

2- non credo che il tradimento d'amore faccia meno male. Si tratta a parer mio, di un bene diverso, di legami diversi dall'amicizia, ma pur sempre reali e dolorosissimi.
Direi che l'amore completi l'amicizia, proprio perchè si entra in intimit?, ci si concede e ci si dedica totalmente, ponendo nelle mani di quella persona la propria vita (? la mia visione d'amore ovviamente, forse sono ancora troppo giovane e non mi sono scottata abbastanza per poter parlare, ma le illusioni hanno i loro cicli, lasciatemi illudere^^)tradirmi vuol dire non rispettarmi, preferirei un addio, perchè se hai scelto me come compagna, vuol dire che hai trovato ci? che ti appaga.
Questo per ritornare al discorso, l'amore prima o poi finesce, che per le mie orecchie risulta come una blasfemia al sacro culto della crescita sentimentale.

Berk

Felce
ARTEFICES elemento FUOCO
ARTEFICES elemento FUOCO
Messaggi: 607
Iscritto il: 19/01/2007, 20:58

Messaggioda Felce » 14/02/2007, 13:37

No,Berk..anchio la vedo come te..specialmente non sopporto la strumentalizzazione dell'atto sessuale per dire:"non conta nulla...? solo sesso"..bene,tra qualche secondo non te lo potrai più permettere^^...
E poi come dice Verdone:L'amore ? eterno finche dura!giusto?


Torna a “Platea Urbis”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite