La Magia nel 2000: Quanto interesse pu? ancora suscitare?

Discussioni generalo ed off topic

Moderatore: CONGREGA

Lupercus
Civites
Civites
Messaggi: 69
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Lupercus » 31/05/2007, 14:42

Io credo comunque che le Divinit? siano l'intelligenza e la coscienza dietro al tutto. ci tengo a quel lato "romantico" :wink:

Avatar utente
Chamo
CERIMONIERE
CERIMONIERE
Messaggi: 726
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Chamo » 01/06/2007, 9:32

Beh, diciamo che spiegare le leggi del quaternario non ? proprio semplicissimo, ma come ho detto, leggendo il post di Azag non so perchè ma ? proprio il quaternario a venirmi in mente.
Partiamo dal presupposto che gi? la scuola pitagorica riteneva fondamentale il quaternario ( tetractis ) in quanto nel numero 4 vi si riversava la solidit?, divenendo base di ogni cosa naturale ed artificiale.
Oltre a questo pensiamo al 4 come " fonte perenne della natura" costituira dai 4 gradini : essere - vivere - sentire - comprendere.
Lo stesso Agrippa riteneva il 4 un numero di enorme valore in quanto era applicabile la legge del " caldo - freddo - secco - umido " e quindi i 4 umori
sangue - flemma - collera - malinconia.
Seguendo gli studi di E. Levi, arriviamo alla croce espressa dai quattro punti cardinali ( elementi ) la quale viene detta croce astronomica ed ? costituita da una linea verticale rossa ( attiva ) ed una orizzonatale nera
( passiva).
Senza addentrarsi nei meandri della ricerca del nome divino, continuiamo a " spiegare" cosa sia il quaternario partendo dalla costruzione del cerchio magico operativo che al contratio di quanto si possa pensare non ? una figura bidimensionale. Nella Clavicola di Salomone nella parte relativa alla costruzione del cerchio, si giunge al punto in cui cita: ..racchiudere il cerchio all'interno di due quadrati distanti circa 15 cm l'uno dall'altro.
In breve questa struttura che ripete lo schema della forma assoluta.
Immaginiamo un quaedro: un cubo con 6 facce di cui 2 aperte.
Oltre alle 3 coordinate spaziali della figura solida, questa ne possiede una quarta che ? data dal tempo. ( dinamismo degli eventi al suo interno)
Seil quaedro magico ? una sorta di universo in miniatura, dovrà essere quindi sostenuto dalle 4 forze elementali, divenendo quindi un ridotto universo quadrimensionale all'interno del quale avvengono fenomeni fisici ed eventi temporali in rapporto con l'operatore posto al suo interno.
Questi 4 pilastri che sostengono il nostro piccolo universo, ( 4 elementi ) in fisica sono riconosciuti come le 4 forze: gravitazionale . elettromagnetica . nucleare debole . nucleare forte.
In pratica, lo spazio operativo magico racchiude le stesse peculiarit? che appartengono all'universo.
Mi rendo conto che si tratta di un argomento complesso e che necessiterebbe di ampliamenti e spiegazioni che ne consentano una maggiore comprensione. La stessa interpretazione di ci? che si legge in antichi grimori che purtroppo sono stati contaminati dalla religione, ? alla base della corretta comprensione di queste stesse leggi.
Senza parlare del diverso tipo di credo magico individuale, ritengo che sia comunque una buona cosa per tutti coloro che si interessano di magia e sopratutto di magia rituale o evocativa, di studiare approfonditamente queste regole che appaiono assai difficili e ostiche, ma che se comprese svelano una serie di quei segreti che nei secoli sono stati tramandati attraverso una serie di complicate nozioni e riferimenti volutamente criptici.
Una cosa che voglio aggiungere ? che chiunque si trovi ad operare all'interno del quaedro magico, deve essere cauto poichè le energie che scatenano al suo interno potrebbero danneggiare l'operatore: non dimentichiamo che il quaedro per le leggi del quaternario, comprime al suo interno la forma, dando origine ad una enorme energia.
Possiamo pensare al nostro spazio magico come ad uno spazio finito in cui si racchiude l'infinito. ( infinito in magia ? relativo e non assoluto e quindi " finito")
Sicuramente non sono stato sufficientemente chiaro!!!
Lo studio e la conoscenza di questo tipo di leggi permette a chiunque di comprendere la difficolt? operativa: ragione per rendersi conto che lo studio della magia non ? cosa che si limiti a cerchi disegnati o immaginati e formule altisonanti. Vi sono rapporti tra forma, spazio ed energia che devono essere compresi prima di poter essere usati.
chamo
Chamo
...no juegues con la oscuridad si quieres salir victorioso.....


Torna a “Platea Urbis”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti