ametista.

Teoria e Pratica del mondo incantato delle Pietre

Moderatore: CONGREGA

aziel86
Civites
Civites
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

ametista.

Messaggioda aziel86 » 31/10/2008, 23:11

L'ametista è una varietà  di quarzo di colorazione viola, più o meno intenso.
Si trova in tutti i continenti e la sua durezza è 7.
Può essere trovata in tutto il mondo ma i più grandi depositi conosciuti sono in Sud America e Africa.Il nome proviene dal greco, e significa “non ubriaco”.
Aristotele per spiegare questa virtù della pietra narra una leggenda:
"Ametis sarebbe stato il nome di una bellissima ninfa, la quale ebbe la sventura di suscitare, durante un'orgia, l'ammirazione di Bacco. Il Dio la inseguì, la ninfa pregò Diana-la Dea della castità - di salvarla.
Diana esaudì la preghiera, e quando Bacco volle afferrare la ninfa, si trovò nelle mani un lucente gioiello. Tornato in sè Bacco si vergognò della sua azione, e diede alla pietra il colore intenso e purpureo del suo vino preferito. E insieme decretò che , per ricordo del suo amore e della castità  di Ametis, il gioiello avesse il potere di scongiurare il malo influsso che egli esercitava sui devoti.
EÂ’ energicamente legata al chakra del terzo occhio.Favorisce la meditazione,molto utile per purificare il terzo occhio prima di effettuare la divinazione.Si dice inoltre che favorisca le capacità  psichiche e aiuti nei processi di guarigione.
Alcuni consigliano di porre una pietra burattata di ametista sotto il cuscino per avere sogni tranquilli o premonitori.
Io adoro questa pietra!Ne ho una fontana con una grossa drusa al centro dal quale fuoriesce l'acqua e una trentina di ametiste grezze tutte intorno.La uso per purificarci le pietre.Ah dimenticavo..va tenuta lontana dai raggi solari e da fonti di calore!

ISIDEAGAR
Civites
Civites
Messaggi: 68
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda ISIDEAGAR » 01/11/2008, 13:41

Aggiungo che è' un equilibratore potente, in qualsiasi momento in cui ci si sente agitati, confusi, emotivamente instabili, aiuta a riequilibrare e riprendere il controllo.
Gli antichi Egizi la consacrarono al Dio Thot. Fu anche la gemma preferita dagli Ebrei e San Giovanni la considerò la pietra più importante della "città  celeste" dell'Apocalisse.
Qualche info tecnica:
Sistema cristallino: trigonale
Processo litogenetico: primario
Classe minerale: ossidi
Colore: viola
Composizione SiO 2 +(Al, Fe, Ca, Mg, Li, Na)
Associazione planetaria: Mercurio ma anche Giove e Nettuno
Chakra: Ajna o Chackra del Terzo Occhio (nel mezzo della fronte).

Erynriell
Civites Fidelis
Civites Fidelis
Messaggi: 112
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Erynriell » 19/11/2008, 23:25

Immagine

L'azione sul 7° chakra stimola l'attività  del pancreas, del timo e della tiroide, bilanciando il metabolismo; aiuta a vincere in vizio dell'alcool, del fumo e del piacere smodato per il cibo; allevia la stanchezza fisica e mentale; combatte l'insonnia.
Potente depuratore e potenziatore del sangue.
Le sue vibrazioni raggiungono ambedue gli emisferi cerebrali, equilibra ed aumenta la loro attività .
A livello curativo è utilizzata come calmante per ristabilire l'equilibrio mentale negli stati d'agitazione, tensione e stress.
Purifica e rigenera a tutti i livelli di coscienza.
Il colore porpora dell'ametista è composto da sfumature d'azzurro e rosso: l'azzurro pacifica le energie del rosso; pertanto l'ametista è una pietra che si adatta alle persone
con la tendenza alla "testa calda" o ad inquietarsi facilmente (energia rossa).
Curae e scioglie l'ansia mentale. Stimola una visione superiore delle proprie emozioni e dei sentimenti. Favorisce il rilassamento, l'immaginazione, la creatività  artistica e lo sviluppo della spiritualità .
E' fortemente riarmonizzante e riequilibrante.
Agisce a livelli molto profondi dell'essere e ci aiuta nel cammino evolutivo.
Portatrice d'amore universale, equilibrio e giustizia, l'ametista è la gemma di coloro che vogliono coltivare l'aspetto mistico della vita.
Trasforma ed eleva tutte le energie e quindi espande la coscienza che diventa globale ed universale.
L'ametista insegna l'umiltà , aiuta a liberarci dall'orgoglio di sé per aprire la soglia del regno della conoscenza e della saggezza.
Il raggio violaceo che corrisponde alla nota musicale SI, ha entrata vibrazionale nel 7° chakra (sommità  della testa e ghiandola pineale), dove la mente, il pensiero della purezza, la concentrazione, la razionalità , la conoscenza e la connessione con l'universo intero possono svilupparsi.
La sofferenza che può provocare nel " risveglio " della coscienza del Sè, nel vedersi per ciò che si è, ha dato a questo cristallo la pesante fama di pietra triste e negativa,
ma la sua azione conduce ad un fine altrettanto positivo: conoscersi.
L'ametista allontana la coscienza dei pensieri incentrati su se stessi, attraendo la mente verso una più profonda comprensione.
Poiché ci inizia alla saggezzae ad una maggiore comprensione, risulta molto utile a coloro
che sono afflitti per la perdita di una persona amata.
L'ametista si può portare al collo come ciondolo, come anello, incastonata in un bracciale al polso sinistro o in un sacchettino di seta bianca o viola nella tasca sinistra: è un mezzo per raggiungere la vostra anima.
Tenere in casa un geode, un bonsai oppure vari quarzi ametista purifica l'ambiente
e ci fa sentire più sereni e disponibili verso tutti.
Si può tenere l'ametista ove si verifichi uno stato di collera
e si debba quindi ristabilire l'equilibrio mentale.
E' particolarmente giovevole alle persone che soffrono di incubi ricorrenti: prima di andare a dormire tenete un cristallo di ametista sulla fronte e "programmatelo"
affinché guidi la mente facendole attraversare sana e salva lo stato di sonno; successivamente collocatelo sotto il cuscino.
Per la meditazione è indicata una piccola piramide di ametista da appoggiare in corrispondenza del 3° occhio o sul chakra della corona. In alternativa si può mettere
un cristallo grezzo nella stanza in cui si medita.
Per evitare stati emotivi agitati, portatela possibilmente a contatto della pelle.
Portata addosso allontana il senso di colpa e di autocommiserazione.

Apophis
Civites Exsilium
Civites Exsilium
Messaggi: 307
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Apophis » 20/11/2008, 13:37

Acuisce i sensi sciamanici durante viaggi o similaria.

Apophis

aziel86
Civites
Civites
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda aziel86 » 02/12/2008, 6:09

Mi pare di aver letto che serve pure a purificare il terzo occhio?
Se si,come si fa per purificarlo con l ametista?

Apophis
Civites Exsilium
Civites Exsilium
Messaggi: 307
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Apophis » 02/12/2008, 21:45

Puoi ricaricarlo, riequilibrarlo, per purificare io userei un bell'incenso, o uno jalino.
Sicuramente anche l'ametista si può usare.
Poni la pietra nello spazio fra le sopracciglia, hiudi gli occhi imponi le mani ed immagini che la tua energia ruoti da sinistra verso destra cancellando ogni impurità  e rienergizzando.

Questa è proprio la più semplice che mi viene^^

Apophis


Torna a “Lapidario”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite