Lapislazzuli

Teoria e Pratica del mondo incantato delle Pietre

Moderatore: CONGREGA

aziel86
Civites
Civites
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Lapislazzuli

Messaggioda aziel86 » 18/11/2008, 1:28

Il lapislazzuli è una pietra di colore azzurro intenso prevalentemente (ma ne esistono anche campioni di colore più vicino al celeste, a seconda della quantità  di calcite), e da questo deriva il suo nome, composto dal latino lapis (pietra) e lazuli, genitivo del latino medioevale lazulum, derivato dall'arabo e persiano(azzurro).Il lapislazzuli è una roccia e non un minerale perché è composto da diversi minerali (prevalentemente lazurite, pirite e calcite).I maggiori giacimenti si trovano in afghanistan,Badakhshan e dopo Cina e Cile.
Il colore e le inclusioni di pirite, che danno l'idea del cielo stellato, hanno reso nell'immaginario umano il lapislazzuli una pietra poetica e legata al cielo.
Essa è stata una dlle prima pietre ad essere usata come gioiello,e diffusa nelle antiche civiltà  soprattutto quella egliziana che le attribuiva virtù magiche.
E' collegato al chakra della gola(5chakra),al terzo occhio(6chakra) e si dice che sia un catalizzatore per portare alla superficie vecchie ferite emotive per guarirle e liberarsene. E' associato alle virtù del coraggio, della perspicacia,della forza,della chiarezza e si dice che accresca queste qualità  in coloro che lo indossano. Il Lapislazzuli è noto come
attivatore del terzo occhio per l'accrescimento delle visioni interiori e il raggiungimento della saggezza.

Gufo
Civites Exsilium
Civites Exsilium
Messaggi: 207
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Gufo » 18/11/2008, 1:31

Era conosciutissima presso gli egizi che ne facevano dei composti, sminuzzandolo e ingerendone piccole quantità ...
Da bambino credevo fosse una pietra "preziosissima" perchè ci vedevo l'oro dentro....

Erynriell
Civites Fidelis
Civites Fidelis
Messaggi: 112
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Erynriell » 18/11/2008, 16:34

Immagine

L'energia del lapislazzuli è potenziata dalla luna e dal sole. Combatte le allergie, l'asma e gli eczemi e agisce sul sistema respiratorio.
Ottimo purificatore dell'organismo.
Si usa per alleviare le febbri e le malattie del sangue.
Se viene indossato o portato abitualmente rinforza la vista e l'apparato osseo.
Non svolge un'opera di cura, per cui è consigliabile associarlo ad una pietra curativa come avventurina verde, quarzo rosa o ametista.
E' un potente equilibratore del sistema nervoso e del metabolismo. Agisce soprattutto sulla tiroide e sulla gola.
E' utile per guarire le depressioni.
Dona chiarezza mentale, stimola le capacità  intellettive, la creatività  artistica e la sua espressione. Aiuta l'introspezione e la formulazione di giudizi equi.
Dona serenità , evita gli incubi, facilita il sonno ed evita gli incubi, elimina i terrori inconsci dei bambini.
Aiuta a superare la timidezza.
Facilita l'apertura dei chakra.
Rafforza il fisico nel momento del risveglio spirituale.
Esalta le facoltà  psichiche e la comunicazione col proprio Io Superiore e gli Spiriti Guida.
Aiuta a far ordine nei propri pensieri e a manifestare le intenzioni.
Purifica il corpo e la mente Se posta sia sul 5° sia sul 6° chakra, purifica il corpo e la mente, aiuta a penetrare nel profondo per far riemergere memorie antiche, attivando nel contempo l'intuizione; anche indossare una collana di lapislazzuli o tenerne un pezzo in mano aumenta l'intuizione.
Si carica lasciandolo una notte sotto i raggi cosmici.
Le macchioline dorate simboleggiano la saggezza cui si perviene una volta completato questo processo.
E' una pietra spirituale che dà  sostegno, favorisce la spiritualità  e stimola la gentilezza in chi la porta.
I lapislazzuli sono molto usati per la meditazione ed il rilassamento.
E' portato per rafforzare i legami tra innamorati, in quanto è un potente talismano della fedeltà .

Erynriell
Civites Fidelis
Civites Fidelis
Messaggi: 112
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Erynriell » 18/11/2008, 16:59

Ho trovato uno splendido esercizio di meditazione con i lapislazzuli per purificare l'aura:

Obiettivo: Purificazione dell'Aura con il Lapislazzuli
Preparazione

Purificate la vostra stanza con incenso o essenze gradevoli. Mettete della musica per Reiki con il campanellino che suona ogni 3 minuti. Sdraiatevi su un divano o sul letto con le braccia distese ai lati del corpo. Per qualche minuto eseguite una respirazione lenta e profonda, rilassate tutte le parti del corpo portando su di esse l'attenzione e calmate la mente.
E' importante restare svegli per tutta la durata della meditazione.
Immaginate una cascata di luce bianca che, da sopra la testa, si riversa nel vostro corpo attraverso l'inspirazione. Ad ogni espirazione la luce si sparge attorno a voi, purificando le imperfezioni del vostro campo di energia. Sentite come questo alone di luce bianca vi fortifica e vi protegge dalle energie esterne. Date allo schermo di luce l'ordine di mantenersi attivo per tutta la durata della meditazione.

Esecuzione

Utilizzerete il Lapislazzuli sui 7 chakra del corpo; non è indispensabile che stia a diretto contatto con la pelle. Vi consiglio invece di coprirvi con un plaid (al di sopra del cristallo), perchè la temperatura del corpo tende ad abbassarsi. Mantenete ognuna delle seguenti posizioni per 3 minuti, aiutandovi con la musica predisposta. Prendete il cristallo tra le mani e tenendo gli occhi chiusi concentratevi sull'energia che fluisce nel vostro corpo. Fate attenzione alle sensazioni e alle immagini che possono emergere, senza formulare giudizi e mantenendo la coscienza sveglia. Mettete ora la pietra sul 1°chakra(osso pubico), dopo 3 minuti spostatela sul 2°chakra(sotto l'ombelico), poi sul 3°(stomaco), sul 4°(centro del torace), sul 5°(base del collo), sul 6°(tra le sopracciglia) e sul 7°(con la mano sinistra tenetelo sopra alla testa). Il tempo totale della meditazione è di 24 minuti.

Conclusione

Al termine togliete il cristallo, restando qualche altro minuto sdraiati. Sciogliete il corpo tornando gradualmente a muovervi, portate l'attenzione ai rumori dell'ambiente, infine facendo due o tre respiri profondi aprite gli occhi. Prendete appunti su quello che avete provato o sulle immagini che sono affiorate e successivamente lavorate sul materiale emerso.

Avvertenze

Riservate i cristalli impiegati esclusivamente alla pratica della meditazione. Utilizzate sempre pietre grezze non trattate, senza montature o fori, grandi da 2 a 3 centimetri di diametro.
Dopo la meditazione pulite le pietre mettendole sotto l'acqua corrente per una ventina di secondi.
Potete ripetere questa meditazione 1 volta al mese. La tecnica deve essere eseguita in modo confortevole, se avvertite eccitazione o sensazioni di disagio concludete e rilassatevi. Il risultato di una corretta esecuzione di questa tecnica è una profonda sensazione di rilassamento psico-fisico. Passate il resto della giornata dedicandovi ad attività  poco impegnative.

aziel86
Civites
Civites
Messaggi: 61
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda aziel86 » 18/11/2008, 19:49

interessantissimo erynriell grassie!decisamente da provare!

Erynriell
Civites Fidelis
Civites Fidelis
Messaggi: 112
Iscritto il: 01/01/1970, 2:00

Messaggioda Erynriell » 18/11/2008, 20:35

Si concordo..peccato che non abbia dei lapislazzuli grezzi in casa..me li procurerò..


Torna a “Lapidario”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti